Statuto

Statuto CoDA

Approvato nel Consiglio Nazionale Marzo-2016

 

ART.1 - (Denominazione e Sede)

 

E' costituita nel rispetto del Codice Civile, della legge  383 / 2000 e della normativa in materia, l'Associazione di Promozione Sociale denominata :

 

CoDA, Co-Dipendenti Anonimi (d'ora in poi CoDA)

 

con attuale sede posta nei confini dello Stato Italiano in Via Napoli, 58 – 00184 Roma, presso la segretaria della Chiesa Anglicana.

 

L'Associazione CoDA si è costituita per delibera dell'Assemblea Nazionale dei rappresentanti dei gruppi di auto aiuto e registrata con deposito dello Statuto e attribuzione del Codice Fiscale 97664420011 in data 06 giugno 2005 (vedi allegato 1) e opera a fini di solidarietà sociale e senza scopi di lucro.

 

Il trasferimento della sede legale non comporta modifica statutaria, ma l'obbligo di comunicazione agli uffici competenti.

 

 

ART.2 – (Finalità e Scopi)

 

Finalità: CoDA si propone di favorire il recupero del benessere nelle relazioni inter e infra personali attraverso la diffusione del Programma CoDA che si pratica nei gruppi di auto aiuto.

 

Il Programma CoDA si basa sui principi spirituali quali 12 Passi, 12 Tradizioni mutuati dal Programma di Alcolisti Anonimi adattati al problema della codipendenza e pubblicati a parte (d'ora in poi Programma CoDA).

 

La diffusione del Programma CoDA ai gruppi di auto aiuto avviene attraverso:

 

• la raccolta, stampa e diffusione dei testi relativi al Programma stesso (d'ora in poi Letteratura CoDA);

• l'uso di sistemi informatici (sito CoDA www.codipendenti-anonimi.it);

 

• la partecipazione a convegni e/o raduni e/o incontri di informazione pubblica;

 

• la sponsorizzazione, promozione e collaborazione alla nascita di nuovi gruppi quando ve ne sia la possibilità direttamente o attraverso le strutture più ampie che essi concorrono a formare (quali Intergruppi e Aree). 

 

CoDA è una Associazione a carattere non professionale aperta alla partecipazione di uomini e donne di qualsiasi età, senza distinzione di sesso, orientamento affettivo ed identità di genere, razza, lingua, religione od assenza di religione, opinioni politiche, condizioni personali o sociali che condividendo la loro esperienza, forza e speranza intendono affrontare il comune problema delle relazioni interpersonali disfunzionali fornendo degli strumenti a chiunque desideri fare altrettanto. CoDA non è legata ad alcun credo religioso o politico, pertanto l'Associazione è rigorosamente autonoma rispetto a chiese, sette, movimenti, partiti politici, organizzazioni e/o istituzioni religiose, civili, sanitarie, politiche e sindacali di ogni genere.

 

Scopi: Unico scopo di CoDA è quello di fornire a chiunque lo desideri degli strumenti per imparare a stabilire e mantenere relazioni sane con se stessi e con gli altri (Programma CoDA). CoDA raggiunge i propri scopi soltanto nel Gruppo ed attraverso esso che rappresenta pertanto l'unica struttura operativa. Ogni Gruppo CoDA svolge la propria attività in autonomia.

 

I gruppi si costituiscono in qualsiasi parte di Italia quando vi sia la volontà espressa da almeno due codipendenti (persone con problemi relazionali) di operare con continuità sulla base del Programma CoDA aderendo al presente Statuto ed eventuali regolamenti interni. Tutti i gruppi che siano inclusi nell'elenco ufficiale dei gruppi italiani CoDA redatto a cura dei Servizi Generali CoDA, sono aperti alla libera partecipazione dei codipendenti che desiderano frequentarne le riunioni. I gruppi possono aggregarsi per collaborare e formare strutture di servizio più ampie che agiscono in piena autonomia e che sono finanziate e sostenute da tutti i gruppi che vi aderiscano.

 

Ogni gruppo raccoglie contributi volontari dei partecipanti e l'intero ammontare viene gestito per provvedere alle necessità del gruppo, mantenendo una prudente riserva e l'ammontare residuo dovrà essere inviato ai Servizi Generali Italiani e Mondiali.

 

 

ART.3 – (Partecipanti - Soci)

 

Sono ammesse a partecipare alle attività dell'Associazione tutte le persone fisiche che ne condividono gli scopi e accettano il presente Statuto, praticando i principi guida del Programma CoDA; che per il servizio dell'Associazione richiedono il rispetto e la pratica della coscienza di gruppo tramite votazioni all'unanimità o alla maggioranza dei partcipanti.

 

Partecipazione ai gruppi di auto aiuto: Alle attività dei gruppi CoDA può partecipare a titolo di volontariato chiunque ritenga di avere un problema legato a relazioni interpersonali disfunzionali e desideri imparare a stabilire e mantenere relazioni sane e soddisfacenti con se stesso e con gli altri .

 

La partecipazione a CoDA non è legata ad alcuna formalità e/o condizione, non si tengono registri dei partecipanti ai gruppi di auto aiuto e non vi sono quote da pagare.

 

Criteri di anonimato: Allo scopo di salvaguardare l'identità e le storie personali, ogni partecipante è impegnato al rispetto dell'anonimato per quel che riguarda le vicende e l'identità degli altri partecipanti di cui fosse venuto a conoscenza. Il tutto nel rispetto delle norme vigenti e nei limiti dalle stesse consentiti.

 

Criteri di rinuncia all'anonimato: I partecipanti che assumono nell'ambito dell'Associazione incarichi di responsabilità verso terzi e verso CoDA stessa, potranno rinunciare all'anonimato personale ove ciò si renda necessario ed indispensabile, ai fini dell'espletamento dell'incarico e per l'assolvimento dei compiti a cui sono chiamati. L'associato che tratti con terzi per conto dell'Associazione non è tenuto a rivelare la sua natura di persona dipendente da relazioni problematiche.

 

Status di socio: Assume lo status di socio di CoDA:

 

• qualunque partecipante ai gruppi CoDA designato dagli stessi come rappresentante dei servizi generali (RSG);

 

• qualunque partecipante ai gruppi CoDA o persona esterna all'Associazione designato dalla Conferenza Nazionale come consigliere, presidente (d'ora in poi segretario) e/o fiduciario esterno;

 

RSG: ogni Gruppo CoDA designa con la massima cura un Rappresentante ai Servizi Generali (d'ora in poi RSG) scegliendolo fra tutti i partecipanti e dandone comunicazione al Segretario Nazionale;
in questo modo il RSG assume dunque lo status di socio e tale incarico è conferito per la durata di due (2) anni. Fino a diversa delibera della Conferenza Nazionale dei Servizi Generali di CoDA Italiana, il RSG partecipa a tale Conferenza con diritto di parola e di voto su tutte le questioni in esame.

 

Elenco dei soci: la lista dei Soci Fondatori è allegata all'Atto Costitutivo (vedi allegato 1) . Ogni anno successivo la lista dei soci sarà aggiornata in riferimento alla partecipazione alla Conferenza Nazionale CoDA.

 

Considerata la natura di CoDA che opera nei gruppi di auto aiuto sulla base dell'anonimato, la lista dei soci si intende tutelata dalla vigente legge sulla privacy nell'ipotesi più favorevole.
Viene considerato responsabile per il trattamento dei dati il Segretario Nazionale.

 

 

ART.4 – (Diritti e Doveri dei Partecipanti – Soci )

 

Diritti: Tutti i partecipanti  hanno pari dignità e possono accedere a tutti gli incarichi di servizio. I Soci hanno diritto di eleggere gli organi sociali e di essere eletti negli stessi. Essi hanno diritto di essere informati sulle attività dell'Associazione e di essere rimborsati per le spese effettivamente sostenute nello svolgimento dell'attività prestata. Tutti sono tenuti a rispettare il presente Statuto ed i principi guida quali i 12 Passi, le 12 Tradizioni e i 12 Concetti di CoDA . I partecipanti e soci svolgeranno la propria attività nell'Associazione in modo volontario e gratuito, senza fini di lucro anche indiretto;

 

Controversie: ogni partecipante alle attività di CoDA si impegna a non coinvolgere in qualsiasi modo, direttamente o indirettamente, l'Associazione in alcuna controversia, come pure a non sostenere, finanziare, avversare o comunque contestare a nome di CoDA principi, cause o campagne di qualsiasi natura, ordine e/o finalità da chiunque sostenute.

 

 

ART.5 – (Recesso ed esclusione dei Partecipanti - Soci)

 

Criteri di esclusione: Nessun partecipante e socio può essere escluso, bensì può essere sollevato dagli incarichi se in modo consistente viola i Principi guida e la Coscienza di Gruppo, come è stabilito dalle linee guida accettate dalla Conferenza. I

 

l mancato rinnovo e comunicazione dell'adesione di un

Rappresentante dei Servizi Generali alla Associazione entro il 31 gennaio dell'anno in corso, prevede la perdita dello stato di socio e di conseguenza del diritto di voto durante la CN in tutti i suoi organismi deliberativi.

 

L'iscrizione nelle liste pubbliche dei gruppi di auto aiuto attivi sul territorio sarà mantenuta nel caso vi sia comunque una attività continuativa del gruppo con medesimi sede e orari.

 

 

ART.6 – (Organi Sociali)

 

Gli organi dell'Associazione CoDA sono:

 

• CN: Assemblea dei Soci (d'ora in poi CN – Conferenza Nazionale dei Servizi Generali CoDA);

• CSG: Consiglio direttivo (d'ora in poi CSG – Consiglio dei Servizi Generali CoDA);

• Presidente: in CoDA Segretario Nazionale della CN e di CoDA Italia nel suo insieme;

 

Tutte le cariche sociali assunte a titolo gratuito

 

 

ART.7 – (Assemblea)

 

CN - Conferenza Nazionale dei Servizi Generali: la Conferenza Nazionale dei Servizi Generali CoDA Italiana (d'ora in poi CN) è l'organo deliberativo dell'Associazione su tutto quanto non concerne l'autonomia di vita dei gruppi e delle eventuali strutture di servizio locali, regionali e/o interregionali che gli stessi concorrono a formare.

 

La CN raccoglie, elabora e ridistribuisce le esperienze operative dei gruppi al fine di favorire nel miglior modo possibile la trasmissione del Messaggio di recupero CoDA sul territorio Nazionale.

 

Fanno parte della CN con diritto di parola e di voto:

 

• RSG: Rappresentanti ai Servizi Generali eletti dai gruppi;

• Consiglieri del Consiglio dei Servizi Generali;

• Segretario Nazionale;

• Presidente della Conferenza (in CoDA conduttore della Conferenza)

 

 

ART.8 – (Compiti e Sessioni dell'Assemblea)

 

Compiti: La CN ascolta opinioni, appelli e petizioni in uno spazio appositamente stabilito dalla CN precedente e ne tiene conto nell'elaborazione delle delibere, al fine di favorire, nell'ambito del comune benessere , la loro libera espressione.

 

Designazioni: con la maggioranza dei due terzi dei presenti, designa :

• il Presidente della CN, con funzioni di moderatore, con mandato triennale;

• tutti i Consiglieri dei Servizi Generali; • il Segretario Nazionale, fra tutti i soci;

• approva i bilanci dei rendiconti; • delibera su tutti gli argomenti attinenti l'organizzazione e la gestione di CoDA Italiana;

• produce, approva e diffonde gli atti della CN;

 

Deliberazioni: con la maggioranza dei due terzi degli aventi diritto al voto, la CN delibera: • sullo scioglimento dell'Associazione; • sulla liquidazione del Patrimonio comune; • sulle modifiche allo Statuto.

 

Tutti i soci hanno diritto di parola e il diritto di voto su tutte le questioni sottoposte al vaglio della Conferenza Nazionale CoDA.

 

Sessione Ordinaria: La CN si riunisce annualmente in sessione ordinaria, in una data di volta in volta suggerita dalla CN stessa e stabilita dal Consiglio dei Servizi Generali per deliberare su:

 

• il bilancio sociale ed economico annuale preventivo e consuntivo dei Comitati della CN sulla base delle relazioni predisposte dai Consiglieri a cui i comitati fanno riferimento;

• le mozioni presentate dagli RSG;

• sull'elezione dei Consiglieri Nazionali;

 

Sessione Straordinaria: La CN si riunisce in sessione straordinaria per deliberare lo scioglimento dell'Associazione, la liquidazione del Patrimonio Comune e le modifiche dello Statuto; inoltre può essere convocata su richiesta unanime del Consiglio dei Servizi Generali di CoDA Italiana o su
richiesta di ameno due-terzi (2/3) degli aventi diritto a parteciparvi.

 

 

ART.9 – (Validità dell'Assemblea)

 

Validità della CN: In sede deliberativa la CN è validamente costituita quando siano presenti:

 

• almeno la metà più uno degli aventi diritto a parteciparvi per le deliberazioni che riguardano l'ordinaria amministrazione;

• almeno i due-terzi (2/3) degli aventi diritto a parteciparvi per le deliberazioni concernenti la straordinaria amministrazione.

 

Convocazione CN: il Segretario Nazionale, o in sua assenza il Vice Segretario, sentiti gli altri Consiglieri Nazionali, convoca le riunioni della CN stabilendone le modalità procedurali e lo svolgimento dei lavori.

 

 

ART.10 – (Verbalizzazione)

 

Le discussioni e deliberazioni della CN sono riassunte in un verbale redatto da un componente della CN stessa appositamente nominato e sottoscritto dal Segretario Nazionale; Ogni socio ha il diritto di consultare il verbale e trarne copia.

 

 

ART.11 – (Consiglio Direttivo)

 

CSG - Consiglio direttivo (d'ora in poi CSG – Consiglio dei Servizi Generali CoDA) è l'organo esecutivo dell'Associazione . Esso è costituito dai Consiglieri nominati dalla CN. Numero dei Consiglieri: Il numero dei Consiglieri è stabilito in sette, incluso il Segretario Nazionale, fino a diversa delibera della CN, ed ogni Consigliere svolge questo incarico per tre anni.

 

Diritto al voto: Ciascun Consigliere avrà diritto a un solo voto all'interno del Consiglio e in CN, anche se si trovasse a ricoprire due o più incarichi, a qualsiasi titolo conferiti. Vice Segretario Nazionale: Il CSG elegge fra i Consiglieri il Vice-Segretario Nazionale, che, in assenza o impedimento del Titolare, assume le funzioni dello stesso e la rappresentanza legale dell'Associazione.

 

Mansioni: Il CSG ha, nei confronti dell'Associazione, la funzione di custodia del Programma, di impulso e di coordinamento di tutte le strutture di Servizio di CoDA soprattutto nei rapporti con terzi, enti pubblici e privati. Il CSG ha piena libertà nelle decisioni riguardanti l'ordinaria amministrazione. Verso l'esterno, il CSG ha la funzione di favorire la diffusione del Messaggio di Recupero di CoDA sull'intero territorio Nazionale, tramite la promozione, l'apertura di nuovi Gruppi,  l'assistenza e il supporto a quelli in difficoltà che ne facciano richiesta.

 

Comitati: Il CSG ha facoltà di strutturare Comitati di Servizio ed Unità Operative per scopi specifici, può avvalersi dell'assistenza di esperti esterni nelle varie materie e può anche ricorrere all'opera di partecipanti a CoDA. Ha inoltre facoltà di delegare i propri compiti a uno o più dei propri membri sotto forma di mandati limitati nel tempo e nelle materie.

 

Deliberazioni: Per la validità delle deliberazioni del CSG è richiesta la presenza della maggioranza dei Consiglieri in Servizio e ogni decisione è presa a maggioranza assoluta.

 

 

ART.12 – (Presidente – in CoDA Segretario Nazionale)

Il Segretario Nazionale: Il Segretario Nazionale è eletto dalla CN fra tutti i soci e questo incarico ha la durata di tre anni. Il Segretario Nazionale coordina i lavori del CSG, ed ha la rappresentanza legale dell'Associazione, con facoltà di delega nelle forme sopra descritte e limitate nel tempo e/o nelle materie. Ha la responsabilità amministrativa e condivide, con il Consigliere del Comitato Amministrativo la responsabilità della gestione patrimoniale.

 

 

ART.13 – (Risorse economiche – Patrimonio Comune)

Il Patrimonio Comune (risorse economiche) dell'Associazione CoDA è costituito dalle:

 

• contribuzioni volontarie dei partecipanti ai gruppi e all'Associazione;

• sopravvenienze derivanti da attività intraprese nel rispetto di quanto previsto dallo Statuto da unità operative dei Servizi Generali (ad esempio la letteratura), anche se le stesse unità, per fini gestionali, legali e/o fiscali, potessero assumere autonoma veste giuridica;

• eventuali sopravvenienze derivanti dall'organizzazione di Raduni, Seminari e incontri fra codipendenti.

 

Ogni e qualsiasi incarico di Servizio ricoperto all'interno di CoDA  si caratterizza in forma volontaria e gratuita; gli eventuali rimborsi sono a carico dell'Associazione.

 

L'Associazione, ed ogni singolo Gruppo CoDA, non possono accettare finanziamenti o sovvenzioni provenienti da persone esterne all'Associazione, ne da Enti pubblici o da privati.

 

L'Associazione, i Gruppi e i singoli membri e/o partecipanti in quanto tali non possono svolgere consulenze o prestare attività a favore di terzi, dietro corrispettivo.

 

È facoltà dell'Associazione, delle Strutture di Servizio intermedie e di ogni singolo Gruppo CoDA accettare in uso da parte di terzi strutture, locali, attrezzature e quanto altro si renda strettamente necessario acquisire per il conseguimento dei fini statutari, purché ciò non implichi in alcun modo, anche indiretto, una limitazione dell'autonomia morale ed operativa dell'Associazione, delle Strutture e dei Gruppi.

 

Il patrimonio comune è gestito dal CSG che custodisce ed eroga i fondi esclusivamente per necessità di servizio.

 

Al CSG spetta inoltre il controllo contabile diretto sull'attività dei Comitati di Servizio del CSG stesso. CoDA non può distribuire, neppure in modo indiretto , utili o avanzi di gestione, nonché fondi o riserve di capitale, salvo diversi obblighi di legge.

 

Eventuali utili o avanzi di gestione potranno essere impiegati soltanto per la realizzazione dello scopo sociale, o per attività ad esso direttamente connesse.

 

 

ART.14 – (Rendiconto economico - finanziario)

Il Rendiconto economico finanziario dell'Associazione è annuale e decorre dal primo gennaio di ogni anno. Il conto consuntivo contiene tutte le entrate e le spese sostenute relative all'anno trascorso. Il conto preventivo contiene le previsioni di spesa ed entrata per l'esercizio annuale successivo.

 

Approvazione del Rendiconto: il rendiconto economico-finanziario è predisposto dal CSG e approvato dalla CN ordinaria con le maggioranze previste dal presente Statuto, depositato presso la sede dell'Associazione almeno 20 gg. prima della CN e può essere consultato da ogni socio. I rendiconti, consuntivo e preventivo, devono essere approvati entro il 30 aprile dell'anno successivo alla chiusura dell'esercizio sociale.

 

 

ART.15 – (Scioglimento e devoluzione del Patrimonio Comune)

Lo scioglimento dell'Associazione è proposto dal CSG, ed è deliberato dalla CN con la maggioranza dei due terzi degli aventi diritto al voto, ed in questo caso il patrimonio comune sarà devoluto a fini di pubblica utilità, secondo quanto prescritto dalle vigenti disposizioni di Legge in materia economica.

 

 

ART.16 – (Disposizioni Finali)

Ogni Gruppo CoDA comunicherà tempestivamente per iscritto al CSG il proprio nominativo ed eventuali modifiche di orari, indirizzo e recapiti telefonici e/o e-mail .

 

Per quanto non previsto dal presente Statuto si fa riferimento al Codice Civile, alle Leggi ed ai Regolamenti vigenti. Per quanto di competenza, si fa riferimento rispettivamente agli art. 17 e 22 del decreto legge 460 / 97.