Dipendenza affettiva

Comincio da me

Ho accettato l'idea che in me c'era confusione, ma che potevo considerarla come la nebbia che limita la visuale, che ti invita alla prudenza nel muoverti, ti sollecita a fare attenzione, a fermarti se necessario, e se sbaglio strada perché mi disoriento, mi ricordo che la nebbia è uno stato transitorio e che io ho solo da migliorare le mie abilità; conta il progresso ed il distacco emotivo; mi

Un cammino che dura tutta la vita

Frequento i gruppi CoDA da più di due anni; ho vissuto su me stesso il rifiuto del programma di recupero, la superficialità con la quale l'ho affrontato, la lotta e la resistenza per non cambiare i miei vecchi stili di vita autodistruttivi, la scoperta della "necessità" di un cambiamento, il dolore e la sofferenza per la consapevolezza e l'accettazione della mia condizione di codipendente, il d